Data odierna 22-10-2017

Dal 1 giugno sono stati 35 gli sbarchi e altri 86 dall’inizio del 2013. Sono i dati forniti dal ministro dell’Interno Angelino Alfano, intervenuto alla Camera per un’informativa urgente...

Alfano alla Camera: Lampedusa non è solo la frontiera italiana

Dal 1 giugno sono stati 35 gli sbarchi e altri 86 dall’inizio del 2013. Sono i dati forniti dal ministro dell’Interno Angelino Alfano, intervenuto alla Camera per un’informativa urgente sugli sbarchi a Lampedusa e in altre aree costiere.

Secondo il ministro, infatti, il fenomeno degli sbarchi appare in evidente ripresa e l’eloquenza dei dati lo dimostra.

Nel mese di giugno, ha spiegato, sono state 2670 le persone giunte in Italia. Che si aggiungono alle 4300 arrivate nei primi cinque mesi di quest’anno.

Questa circostanza, dice Alfano, merita una riflessione: “serve una revisione del regolamento di Dublino che intervenga sul principio per cui spetta allo Stato di primo approdo la responsabilità dell’accoglienza. Diremo in Europa che Lampedusa non è solo la frontiera italiana ma segna il confine tra dove comincia l’Africa e dove comincia l’Europa”.

“Ad oggi l’isola di Lampedusa – ha detto Alfano – è stata interessata da 41 sbarchi, compreso quello di stanotte, con l’arrivo di più di 3.500 migranti di prevalente origine sub-sahariana. Il centro di Lampedusa è sottoposto ad una notevole pressione che va oltre le capacità attuali di accoglienza della struttura”. Alfano ha, tuttavia, annunciato che entro la serata di oggi ben 574 dei 1.054 migranti attualmente ospitati nel centro di prima accoglienza di Lampedusa, saranno trasferiti in altri centri.

Il ministro ha evidenziato, inoltre, che è sempre stata garantita tutta l’assistenza agli stranieri sul piano umano e medico. E specie nei confronti di donne e minori, anche aiuto e assistenza psicologica. (aise)

Oppure condividila!

Notizie simili

Lascia un commento

Invia il commento