Data odierna 23-09-2017

“Non assopirsi al declino delle istituzioni degli italiani all’estero”“Considerato che in Italia si fa tutto in prossimità delle scadenze, con l’indicazione del 31/12/2012 come...

“Non assopirsi al declino delle istituzioni degli italiani all’estero”“Considerato che in Italia si fa tutto in prossimità delle scadenze, con l’indicazione del 31/12/2012 come data entro cui rinnovare gli organismi di rappresentanza degli italiani all’estero, è facile prevedere che le elezioni del Comites si faranno tra due anni e mezzo, insomma a quasi quattro anni dalla scadenza naturale”. Commenta così la decisione di rinviare l’elezione di Comites e Cgie adottata nei giorni scorsi dal Consiglio dei ministri, Alberto Sera, segretario generale dell’Unione Italiani nel Mondo.

“Non rimane altro che indignarsi e far sì che il tempo che ci separa dalle elezioni veda Comites e Cgie impegnati a non assopirsi al declino delle istituzioni degli italiani all’estero voluto dal Governo – aggiunge Sera, che chiede invece elezioni immediate di Comites e Cgie.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento