Data odierna 22-09-2017

La Toscana è alla ricerca di nuovi “ambasciatori” nel mondo. E lo fa prendendo in considerazione i giovani che ogni anno vengono in regione per partecipare ai corsi di lingua e cultura italiana...

La Toscana è alla ricerca di nuovi “ambasciatori” nel mondo. E lo fa prendendo in considerazione i giovani che ogni anno vengono in regione per partecipare ai corsi di lingua e cultura italiana o tra i borsisti che ci arrivano per lavorare attraverso stage e tirocini in aziende toscane.
“È un’opportunità concreta che vorremmo fornire a qualcuno di questi ragazzi”, ha dichiarato il nuovo vice presidente vicario della Consulta dei toscani all’estero, l’avvocato Nicola Cecchi, che stamani ha incontrato a Palazzo Strozzi Sacrati 39 giovani provenienti prevalentemente dal sud America.
“È un’iniziativa interessante – spiega ancora Cecchi – che vorremmo sviluppare. L’obiettivo è individuare tra tutti questi ragazzi figure di riferimento che possano fungere da “antenne” tra il loro Paese ed il sistema toscano. In vari settori: turismo, commercio, industria. Ho già valutato la disponibilità di varie imprese che, in collaborazione con la Regione, sarebbero pronte a far venire i candidati dai vari Paesi per un periodo con l’obiettivo di metterli in contatto con le varie realtà del sistema economico toscano. Un’opportunità che per qualcuno di questi ragazzi potrebbe trasformarsi in un vero e proprio lavoro”.
All’incontro di stamattina hanno preso parte i 31 giovani (15 ragazze e 16 ragazzi) che stanno seguendo i corsi di lingua e cultura italiana presso l’Università per Stranieri di Siena, e gli 8 borsisti (6 ragazze e 2 ragazzi) “Mario Olla”, impegnati in altrettanti stage presso aziende toscane.
Tra i corsisti, il Paese di provenienza più rappresentato è l’Argentina (20), seguito da Brasile (7), Sud Africa (3) e Australia (1). I borsisti provengono da Argentina (3), Brasile (3), Uruguay (1) e Australia (1). 3 sono impegnati in aziende di moda, 2 in studi di architettura, 1 in uno studio di grafica pubblicitaria, 1 presso la Regione, nell’area risorse finanziarie, e 1 nel settore della ristorazione.
Molti dei ragazzi hanno dimostrato interesse nei confronti del progetto illustrato dal vice presidente vicario Cecchi.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento