Data odierna 24-09-2017

Nel viaggio di ritorno da Rottweil, cittá tedesca gemellata con L’Aquila dal 1988, l’Associazione Onlus “Insieme per Camarda” ha fatto tappa a Ponte Capriasca, comune...

Nel viaggio di ritorno da Rottweil, cittá tedesca gemellata con L’Aquila dal 1988, l’Associazione Onlus “Insieme per Camarda” ha fatto tappa a Ponte Capriasca, comune del cantone svizzero Ticino, per incontrare la comunitá degli Emigrati Abruzzesi in Svizzera.
L’Associazione “Insieme per Camarda” è nata nel periodo successivo al sisma del 6 aprile 2009 per forte volontá di molti abitanti della frazione Aquilana di Camarda per sostenere la comunitá, di cui il centro storico e stato totalmente distrutto.
L’incontro ha avuto luogo il 13 giugno scorso, giorno in cui l’Associazione Abruzzese di Ponte Capriasca organizzava la sua tradizionale festa campestre.
Presenti all’evento oltre 250 persone per gustare piatti tipici abruzzesi accompagnato allegramente dal tipico organetto abruzzese, il “du bott”. Durante i festeggiamenti, il presidente dell’Associazione Abruzzese del Ticino, Giovanni Del Romano, ha ringraziato il gruppo di Camarda e il suo presidente, Gianluca De Cecchis, e i consiglieri Donato Scippioni e Ivano Carozzi.
All’incontro era presente anche Pasquale Corriere, originario di Camarda e consigliere comunale de L’Aquila, che nel suo intervento ad elogiato l’impegno di tutti gli abruzzesi all’estero “che si sono mobilitati all’istante e con gran determinazione per la raccolta fondi”. Nel suo intervento, il Scippioni ha ringraziato in particolare le due Associazioni Abruzzesi, Ticino e Soletta, per la donazione del Pulmino Fiat Scudo di nove posti, “un gesto immediato e importante per la nostra comunitá, che aveva enormi problemi di mobilitá”, ha affermato il consigliere.
È intervenuto all’incontro anche Marcello D’Emilio, presidente della Famiglia Abruzzese di Soletta, ponendo l’accento su questa iniziativa che l’associazione sta portando avanti per Camarda. “Per noi”, ha spiegato, “era importante intervenire immediatamente con un progetto concreto da realizzare in breve tempo, senza cercare di promettere, aspettare e non fare niente”.
A portare il proprio contributo anche il neo-eletto presidente della Federazione degli Abruzzesi in Svizzera, Stevan Terzini. Dopo aver salutato calorosamente il gruppo di Camarda, Terzini ha parlato dell’unitá delle Associazioni: “oggi, qui in Ticino, luogo geograficamente lontano e scomodo per tutte le altre Associazioni Abruzzesi in Svizzera, sono comunque presenti 5 Associazioni: Ticino, Soletta, Lucerna, Bienne ed Argovia. Una dimostrazione, questa, che le Associazioni in Svizzera sono unite con convinzione attorno alla Federazione, l’unitá fa la forza”, ha detto Terzini aggiungendo: “ed è con questo spirito che le due Associazioni, Ticino e Soletta, si sono messe insieme a lavorare per la donazione del pulmino per Camarda”. Terzini ha concluso il suo intervento complimentandosi con l’Associazione e ringraziando tutti i presenti “per il forte segnale dato” e augurando loro “di continuare con la stessa motivazione”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento