Data odierna 18-08-2017

Si apre domani, 5 dicembre, la dodicesima edizione di “Più libri più liberi”, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori. La Fiera nazionale della piccola e media editoria...

Più libri più liberi: Da domani l’edizione 2013

Si apre domani, 5 dicembre, la dodicesima edizione di “Più libri più liberi”, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori.

La Fiera nazionale della piccola e media editoria sarà inaugurata ufficialmente a partire dalle 10.30, nello spazio Caffé Letterario del Palazzo dei Congressi, dagli interventi del Presidente del Senato Pietro Grasso, del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Massimo Bray, dell’Assessore alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale Flavia Barca, del Commissario Straordinario della Provincia di Roma Riccardo Carpino e dell’Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili della Regione Lazio Lidia Ravera.

Gli onori di casa saranno fatti dal presidente di AIE Marco Polillo, che al termine dell’inaugurazione accompagnerà le autorità in un giro degli stand allestiti a Palazzo dei Congressi.

374 espositori partecipano a questa edizione della Fiera, con 900 ospiti suddivisi nei 310 eventi in programma fino a domenica 8 dicembre. Numerosi gli appuntamenti previsti già per giovedì.

A Roma sono attesi i primi autori internazionali, come lo scrittore marocchino Tahar Ben Jelloun (intervistato da Bruno Manfellotto, in un incontro frutto della collaborazione tra la Fiera, l’Institut Français d’Italie e l’Ambasciata di Francia) e il poeta messicano Marco Antonio Campos, di cui viene presentata l’antologia “Nessun luogo che sia mio” (Edizioni Gattomerlino/Superstrip Press, in collaborazione con l’Ambasciata di Messico).

Tra le tante e recenti pubblicazioni italiane, raccontate direttamente dagli autori, si segnalano “Me l’ha detto Frank Zappa” di Zibba (Editrice Zona, con la partecipazione di Roy Paci), “La disinformazione e la formazione del consenso attraverso i media” di Paolo Borgognone (Editore Zambon, con Giulietto Chiesa e Giuseppe Zambon) e “Guida alla Roma ribelle” di Rosa Mordenti, Viola Mordenti, Lorenzo Sansonetti e Giuliano Santoro (Voland, con Alessandro Portelli).

Uno dei focus più ricchi e vari della giornata è quello dedicato al mondo dell’editoria, tradizionale territorio di indagine, analisi e riflessione a “Più libri più liberi”.

In quest’ottica rientrano incontri dedicati a e-book e digital publishing (a cura del progetto LIA – Libri Italiani Accessibili), al particolare e difficile momento economico del settore (la tavola rotonda “La crisi dentro la crisi”, a cura di AIE con Unioncamere, in cui saranno presentati i nuovi dati Nielsen sul mercato), alla funzione dell’editore (a cura di AIE, con Riccardo Cavallero e Sandro Ferri), all’editoria di qualità (a cura di Regione Lazio, con Ginevra Bompiani, Daniele Di Gennaro e Lidia Ravera). A cavallo tra storia e tecnologia, tra passato e futuro, è l’appuntamento con il Centro per il Libro e la Lettura, che presenta il progetto del portale web 150 anni di libri (con letture dell’attrice Sonia Bergamasco), mentre l’inedito incontro tra la scuola italiana e il premio letterario francese Goncourt è all’origine di La Lista Goncourt: la scelta dell’Italia, riconoscimento assegnato da una giuria molto particolare (60 studenti liceali, che hanno passato in rassegna le 15 nomination del premio transalpino). La consegna del riconoscimento al vincitore avviene alla presenza di tre membri dell’Académie Goncourt (Pierre Assouline, Tahar Ben Jelloun e Paule Constant), dell’Ambasciatore di Francia in Italia Alain Le Roy, di Lorenzo Amurri e di Tullio De Mauro. Il respiro internazionale del Fiera è confermato anche dal Fellowship Program, in collaborazione con ICE, in cui 16 agenti ed editori provenienti da diversi paesi europei ed extra europei (con un’attenzione particolare alla Turchia) faranno scouting tra le proposte della piccola e media editoria italiana.

Giovedì si avviano anche alcune importanti partnership, che accompagneranno la manifestazione fino alla sua chiusura: quelle con Repubblica@scuola (“Un giorno a Repubblica”, incontro con Luca Fraioli e Angelo Melone), Rai Educational (“La sceneggiatura diventa social”, presentazione di un copione scritto a più mani, con Luca Archibugi, Alessandro Biggi e Stefano Ribaldi) e il Gruppo Editoriale L’Espresso (il primo “Incontro con l’Espresso”, sul tema dell’omofobia, con Paola Concia e Giancarlo Galan). Nel pomeriggio viene inaugurato lo Spazio Ragazzi della fiera (a cura di Biblioteche di Roma) e non mancano gli appuntamenti che creano un ponte ideale con i percorsi che – lungo il mese di novembre – hanno accompagnato la città verso Più libri più liberi.

Al progetto-scuola “Più libri più grandi” sono legate le presentazioni di Salvo e le mafie di Riccardo Guido e Sergio Riccardi (sinnos editrice, in collaborazione con l’Associazione nazionale antimafie DaSud e con la partecipazione del Presidente del Senato Pietro Grasso) e di Ecovendetta di Arianna Di Genova e Sarah Mazzetti (biancoenero edizioni); a Più libri più idee fanno riferimento i primi “tour in fiera” del ciclo Hot Spots, curati da AIE, rivolti agli studenti e dedicati all’editoria a fumetti (in mattinata) e a quella per ragazzi (nel pomeriggio).

Gli ultimi appuntamenti della serata riprendono invece lo spirito del programma off “Più libri più luoghi”, spostando l’attenzione al di fuori del Palazzo dei Congressi: presso Eataly (piazzale XII Ottobre 1492), alle ore 19, si apre la serie di aperitivi letterari organizzati da Eataly in collaborazione con Più libri più liberi (il primo è curato da e/o e dedicato a uno dei protagonisti più amati del noir francese, il commissario Sanantonio); al Nuovo Cinema Aquila (via L’Aquila 66), alle 21, viene invece proiettato il documentario El Alcade di Emiliano Altuna, Carlos F. Rossini e Diego Enrique Osorno. A cura di lanuovafrontiera, l’appuntamento è seguito da un dibattito alla presenza di uno degli autori, il giornalista e scrittore messicano Diego Enrique Osorno(ospite anche in Fiera, nei prossimi giorni, con il libro Z. La guerra dei narcos).

Il programma completo della giornata, con informazioni dettagliate su orari, luoghi e ospiti degli appuntamenti, è disponibile sul sito ufficiale di Più libri più liberi: www.plpl.it (dal quale si può anche accedere ai profili Facebook, Twitter, Flickr, Instagram e YouTube della manifestazione; l’hashtag dell’edizione 2013 è #piulibri13).

Più libri più liberi è organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE) con il sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Centro per il Libro e la Lettura, Regione Lazio, Provincia di Roma, Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, Camera di Commercio di Roma, ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, in collaborazione con l’Istituzione Biblioteche di Roma, Atac, Radio 3 Fahrenheit, Gruppo Editoriale L’Espresso e Italo. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento