Data odierna 18-08-2017

È giunta alla nona edizione la Conferenza dei Ricercatori Italiani nel Mondo promossa dal Comites di Houston, presieduto da Vincenzo Arcobelli. Organizzata in collaborazione e con il patrocinio del Consolato...

IX Conferenza dei Ricercatori Italiani nel mondo: Appuntamento a Houston il 14 dicembre

È giunta alla nona edizione la Conferenza dei Ricercatori Italiani nel Mondo promossa dal Comites di Houston, presieduto da Vincenzo Arcobelli.

Organizzata in collaborazione e con il patrocinio del Consolato Generale d’Italia, l’edizione 2013 si terrà il 14 dicembre prossimo dalle 9.00 alle 18.00 presso l’Auditorium al 1330 di Post Oak Boulevard.

La Conferenza – aperta al pubblico – richiama ormai da 9 anni ricercatori nei campi delle Scienze Bio Mediche, Medicina, Fisica, Ingegneria, Aerospazio, Geologia, Energia e degli Studi Umanistici, le cui attività sono collegate all’Italia per il tramite della nazionalità o del settore di interesse (storia o letteratura italiana, o qualsiasi disciplina collegata con l’Italia) o delle relazioni in essere con organismi italiani pubblici e privati.

Data la presenza di discipline molto diverse tra loro, le presentazioni si manterranno ad alto livello e saranno accessibili al pubblico esterno senza particolari requisiti di conoscenza dei settori in programma. La lingua di lavoro sarà l’inglese.

Quest’anno, in particolare, verrà messo in evidenza il ruolo importante dell’industria e dei governi in termini di interesse ed investimenti nel campo della ricerca.

I ricercatori interessati a partecipare dovranno inviare una nota riassuntiva della propria ricerca ed una breve biografia entro il 23 novembre al Comitato Organizzatore della 9na Conferenza dei Ricercatori Italiani nel Mondo ( 9thConferenceHouston@gmail.com).

Le ricerche saranno selezionate per presentazioni orali nel corso della Conferenza o su poster, e saranno pubblicate in un volume oltre che sui siti web del Comites e del Consolato Generale a Houston.

“Siamo convinti – scrive il Comitato organizzatore – che questo evento fornirà ai ricercatori che lavorano anche con l’Italia un’occasione per incontrarsi e condividere le proprie ricerche con i colleghi, la comunità italiana e le aziende che sponsorizzano e promuovono le loro ricerche”. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento