Data odierna 24-10-2018

Solidarietà e sostegno dell’Italia alla Francia, colpita dall’ennesimo barbaro attentato. Ad esprimerli le più alte cariche dello Stato, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ed...

Il cordoglio di Mattarella, Grasso e Boldrini

Solidarietà e sostegno dell’Italia alla Francia, colpita dall’ennesimo barbaro attentato.

Ad esprimerli le più alte cariche dello Stato, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ed i presidenti di Camera e Senato, Laura Boldini e Pietro Grasso.

“La feroce propaganda del fondamentalismo di matrice islamista ha trovato ancora una volta un folle esecutore che ha colpito in modo gravissimo tutta l’Europa nell’amica nazione francese nel giorno della sua Festa nazionale”, ha detto Mattarella nel suo messaggio. Il capo dello Stato ha rivolto “al popolo di Nizza” e alle autorità francesi “il sostegno e la solidarietà della Repubblica italiana”. Poi ha aggiunto: “l’orrore, il dolore della Francia sono il nostro orrore, il nostro dolore. I morti di Nizza, di qualunque nazionalità, sono i nostri morti”.

Mattarella ha quindi assicurato che, “insieme con gli altri Paesi dell’intera comunità internazionale, anzitutto dell’Unione Europea, proseguiremo l’impegno contro la violenza e il terrorismo, per affermare i valori di libertà, eguaglianza, fraternità, celebrati in Francia il 14 luglio. Non cederemo mai a chi predica e pratica la cultura della morte contro la vita delle persone e la libertà dei popoli”, ha concluso.

Sulla stessa linea il messaggio del presidente Grasso, che durante la notte ha seguito “con immenso dolore e sgomento i fatti drammatici di Nizza” e ha “subito sentito il dovere” di inviare un messaggio al collega Gérard Larcher “per stringermi con affettuosa solidarietà a lei, al Senato della Repubblica francese, ai cari cittadini francesi e a tutti coloro che soffrono”.

“A nome mio personale e del Senato della Repubblica italiana”, il presidente Grasso ha condannato “con assoluta fermezza la disumanità che trasforma persone inermi in strumenti di turpi obiettivi ideologici e politici”. Grasso si è poi detto “convinto che i sentimenti di smarrimento e umana compassione che proviamo in questo momento debbano rafforzare la nostra determinazione ad agire sempre più uniti nella nostra Europa per punire e per prevenire questi orrendi crimini e per realizzare pienamente i valori e i principi che”, ha concluso, “costituiscono la nostra comune storia e la nostra più profonda identità”.

Laura Boldrini ha affidato invece a Twitter il suo messaggio di “orrore e sgomento per il grave atto di terrore a Nizza, frutto di feroce fanatismo” e, tramite il sociale network, si è detta “vicina a famigliari vittime, ai feriti, al popolo francese”. Ma non solo: Boldrini, che ieri aveva partecipato alle celebrazioni del 14 luglio in Palazzo Farnese, è tornata nella sede diplomatica questa mattina per portare un mazzo di fiori e le proprie condoglianze all’ambasciatrice Colonna. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento