Data odierna 25-09-2017

Si, questo periodo è proprio brutto, infatti ci ha lasciato ancora un amico ed un compagno di tante battaglie in emigrazione, Tiberio Rufini! Un amico ed un compagno che, dopo aver vissuto in prima persona...

Il cordoglio della UIM per la scomparsa di Tiberio Rufini

Si, questo periodo è proprio brutto, infatti ci ha lasciato ancora un amico ed un compagno di tante battaglie in emigrazione, Tiberio Rufini!

Un amico ed un compagno che, dopo aver vissuto in prima persona – come funzionario del Consolato Generale d’Italia di Zurigo e dirigente della UIL Estero – i tempi dell’emigrazione di massa con decine di migliaia di italiani che arrivavano nella regione di Zurigo negli anni del Dopoguerra e sino agli ’70 del secolo scorso, ha poi terminato la sua carriera professionale come Responsabile di un Ufficio consolare in Francia.

Ormai in pensione se ne era ritornato a vivere a Zurigo dove aveva costruito e lasciato la sua famiglia.

Tuttavia, sin quando le sue condizioni di salute glielo hanno permesso, è stato sempre molto attivo, anche come dirigente della UIM, in seno alla comunità italiana in Svizzera e da essa molto apprezzato poiché sempre pronto a difenderne i diritti quando ce ne era bisogno e per il suo carattere molto gioviale.

Con la dirigenza nazionale e gli aderenti alla UIM e, certo di interpretarne i sentimenti, di quanti in emigrazione hanno avuto il piacere di conoscerlo e lavorare con lui, porgiamo alla famiglia di Tiberio le nostre più sentite condoglianze. (Dino Nardi)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento