Data odierna 28-04-2017

La difesa di Francesco Schettino ha chiesto nell’udienza preliminare di stamani il proscioglimento del comandante della Costa Concordia dal reato di abbandono della nave. L’avvocato Domenico...

Concordia, Schettino rinviato a giudizio

La difesa di Francesco Schettino ha chiesto nell’udienza preliminare di stamani il proscioglimento del comandante della Costa Concordia dal reato di abbandono della nave. L’avvocato Domenico Pepe ha chiesto al gup Pietro Molino sentenza di non luogo a procedere limitatamente a questo reato. Mentre sul resto delle accuse – omicidio colposo plurimo, lesioni colpose plurime, abbandono di incapace a bordo e mancate comunicazioni alle autorità – la difesa di Schettino sembra volersi rimettere alla decisione del gup, che comunque deve ancora sciogliere la riserva sulle richiesta di nuove perizie. Secondo alcuni avvocati di parte civile, a questo punto del procedimento la difesa di Schettino non sarebbe più in condizione di chiedere riti alternativi.

Il comandante Francesco Schettino é presente anche oggi in aula per l’udienza preliminare per l’udienza sulla Costa Concordia, ma stamani per la prima volta anziché accedere al teatro Moderno dalla porta sul retro, è entrato dall’ingresso principale. In questo modo ha ‘beffato’ i giornalisti che abitualmente aspettano il suo arrivo sul retro del teatro. Stamani il giudice per l’udienza preliminare Pietro Molino dirà se accoglie o meno la richiesta di nuove perizie fatte dalla difesa di Schettino, che a sua volta dovrà decidere definitivamente se chiedere o no il rito abbreviato per il suo assistito.

Oppure condividila!

Notizie simili

Lascia un commento

Invia il commento