Data odierna 18-01-2018

Da “9colonne” La Regione Puglia vanta aziende leader nella meccanica e meccatronica. Cresce l’attenzione dei paesi esteri verso la meccanica made in Puglia. Con l’ausilio della meccatronica...

Terzo evento di “EXPOrtando la Puglia”

Da “9colonne”

La Regione Puglia vanta aziende leader nella meccanica e meccatronica.

Cresce l’attenzione dei paesi esteri verso la meccanica made in Puglia. Con l’ausilio della meccatronica le imprese crescono in produttività, fatturato, innovazione tecnologica. Per la Puglia meccanica e meccatronica rappresentano il 29,3% dell’intero fatturato export regionale. La Regione Puglia punta a promuovere nuove collaborazioni tecnologiche e commerciali tra le imprese estere e quelle pugliesi, e con il terzo evento di “EXPOrtando la Puglia”, il progetto speciale che l’assessorato regionale allo Sviluppo economico ha realizzato in occasione di Expo Milano 2015, porterà a Bari ventisei operatori del settore dei macchinari per l’industria alimentare provenienti da Egitto, Albania, Romania, Polonia, Serbia e Russia. L’intervento regionale, in programma dal 21 al 24 luglio, coinvolgerà ventitré imprese di settore locali ed è organizzata dalla Regione Puglia (Assessorato allo Sviluppo economico, Servizio Internazionalizzazione), in collaborazione con gli uffici Ice dei Paesi target, il Distretto Produttivo della Meccanica Pugliese, e con il supporto operativo di Puglia Sviluppo Spa. Si comincia a Bari, con un workshop sulle “Strategie ed opportunità di sviluppo internazionale per il comparto pugliese dei macchinari per l’industria alimentare”, un’opportunità, per le imprese pugliesi, per approfondire le dinamiche di sviluppo della domanda di macchinari per l’industria alimentare nei Balcani, Europa dell’Est, Russia e Paesi del Mediterraneo e le migliori strategie di marketing e distribuzione del prodotto più adatte ai mercati di riferimento. A seguire un fitto calendario di incontri business to business con gli operatori esteri e visite aziendali. Il 24 la delegazione partirà, invece, alla volta Milano dove visiterà il Padiglione Italia e la Mostra “Fab Food” organizzata con Confindustria – Anima (Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica varia ed Affine), i Padiglioni CIBUSèITALIA e il Padiglione Vino a taste of Italy. “Il settore della meccanica in Puglia è rappresentato da una filiera altamente specializzata – ha detto Loredana Capone, assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia – dove agli ambiti più tradizionali, come la produzione di macchinari per l’agricoltura e per l’industria alimentare, i componenti meccanici e la lavorazione dei metalli, si affianca il comparto altamente innovativo della meccatronica, traino per tutto il settore della meccanica pugliese. Il settore ha totalizzato un fatturato export di 2,4 miliardi di euro nel 2004, con un trend di crescita di circa il 5% in più rispetto al 2014. Nella meccanica la grande industria lavora con la piccola e media impresa e con il sistema della ricerca. La meccatronica pugliese è funzionale ai diversi settori produttivi e in Puglia si concentra soprattutto nel trasporto ferroviario, nell’automotive, nella nautica da diporto, nell’aerospazio e nel biomedicale. È sulle nuove tecnologie che la Regione Puglia vuole investire nel prossimo futuro per creare un settore della meccanica che sia sempre più smart, competitivo, sostenibile. La sfida è sostenere la competitività, l’efficienza e l’eccellenza tecnologica per espandere i mercati, interni ed esteri, e generare una crescita sostenibile. In quest’ottica s’inserisce la missione incoming di operatori del settore dei macchinari per l’industria alimentare. A Bari arriveranno, tra gli altri, operatori provenienti dalla Polonia e dall’Egitto, due dei principali paesi partner della Puglia nel settore della meccanica. Riteniamo che ci siano ottimi margini di crescita”. “Abbiamo attivamente partecipato ai lavori per la realizzazione di questa missione perché riteniamo che la Puglia abbia molto da dire anche nel settore della ‘cibo-meccatronica’”, ha aggiunto Cesare Pierpaolo De Palma, presidente del Distretto Produttivo delle Meccanica Pugliese. “Il Distretto – ha spiegato – intende portare alla ribalta del mercato la ‘food technology’ pugliese al fianco dell’aerospazio e dell’automotive. In questi mesi abbiamo svolto una attenta analisi di tutto il territorio. Per quello che concerne il comparto della ‘Meccanica Alimentare’, sono emerse informazioni importanti che in alcuni casi erano delle piacevoli conferme, come la meccanica olearia, in altri casi si sono registrati forti consolidamenti come quello della meccanica enologica, la meccanica lattiero casearia e la meccanica agroalimentare. Sono in corso importanti collaborazioni con il mondo scientifico per nuovi metodi e strumenti di lavoro”. La missione incoming di operatori del settore dei macchinari per l’industria alimentare fa seguito a quelle degli operatori vitivinicoli e delle energie rinnovabili (a giugno). “EXPOrtando la Puglia” è un progetto della Regione Puglia – Servizio Internazionalizzazione, in collaborazione con Pugliapromozione e con il supporto operativo di Puglia Sviluppo S.p.A. L’intervento s’inserisce nel solco della nuova strategia regionale ‘Smart Puglia 2020’ che focalizza l’attenzione sui settori ‘intelligenti’ identificando, tra le aree d’innovazione prioritaria, anche “la sicurezza alimentare e l’agricoltura sostenibile”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento