Data odierna 12-12-2017

Sabato 25 novembre si è svolta nell’aula magna dell’università degli studi di Basilea, alla presenza di circa quattrocento persone, la quattordicesima edizione della cerimonia di consegna dei Diplomi...

Diplomi Celi – Consegna dei Diplomi di certificazione linguistica all’Università di Basilea

Sabato 25 novembre si è svolta nell’aula magna dell’università degli studi di Basilea, alla presenza di circa quattrocento persone, la quattordicesima edizione della cerimonia di consegna dei Diplomi di certificazione linguistica organizzata dal Centro d’esami CELI della fondazione ECAP e dal Consolato d’Italia in Basilea. La cerimonia è stata aperta dagli interventi di diverse personalità tra cui il Console di Basilea, che ha sottolineato l’importanza della convergenza di tutti gli attori che partecipano alla promozione della lingua e cultura italiana. Il dirigente scolastico, Antonio Cassonello, ha messo in luce il ruolo cardine della lingua come fattore distintivo delle proprie origini. Il responsabile regionale della Fondazione ECAP, Roger Nesti, ha ringraziato sia le famiglie dei corsisti che hanno favorito e sostenuto il percorso di studi, sia i docenti che si sono adoperati con molta energia nel loro lavoro. A conclusione è intervenuto Guglielmo Bozzolini, Direttore nazionale della Fondazione ECAP, che ha evidenziato la grande partecipazione all’evento come indice inequivocabile di interesse ed entusiasmo verso la cultura italiana nell’era della globalizzazione. Il direttore Bozzolini ha ricordato anche che il certificato CELI può essere trascritto nel nuovo passaporto delle lingue rilasciato dal segretariato fide su mandato della Confederazione svizzera. Il passaporto delle lingue è un nuovo strumento per dimostrare le proprie competenze nelle lingue nazionali svizzere. Alla fine i oltre 200 neodiplomati hanno potuto ricevere l’ambito Diploma tra gli applausi degli astanti, parenti ed insegnanti, presenti in gran numero alla celebrazione.

 Marco Minoletti

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento