Data odierna 22-08-2017

Un convegno per riflettere sulla nostra italianità, tra eccellenze e circolazione di talenti, made in Italy e contraffazioni. Quanto conta oggi l’Italia nel mondo? Chi sono i nostri connazionali...

Mille Italie: l’Italia vista dal mondo

Un convegno per riflettere sulla nostra italianità, tra eccellenze e circolazione di talenti, made in Italy e contraffazioni. Quanto conta oggi l’Italia nel mondo? Chi sono i nostri connazionali all’estero? Come tutelare e valorizzare la nostra identità? Quali prospettive future si delineano per la diffusione della nostra lingua, cultura e creatività?
A Roma, giovedì 30 marzo, alle ore 18.00, presso la Galleria del Primaticcio di Palazzo Firenze, sede centrale della Società Dante Alighieri, il convegno “L’Italia nel mondo. L’Italia vista dal mondo” intende essere occasione di analisi e confronto sullo stato del nostro Paese oggi, tra luci e ombre, criticità e ricchezze: la sua arte, cultura, cibo, creatività, moda suscitano ovunque simpatia e fascino e tanti sognano di vivere da noi; il Made in Italy è il terzo marchio al mondo per notorietà; la nostra lingua è oggi tra le venti più parlate al mondo e tra le più studiate. Ma l’Italia è anche il Paese che presenta un tasso di natalità in calo, il più basso numero di under 30 dell’Unione Europea e oggi all’ottavo posto nella scala economica mondiale.
Alessandro Masi, segretario generale della Società Dante Alighieri, l’ambasciatore Cristina Ravaglia, già direttore generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e Piero Corsini, direttore di Rai Italia, ne discutono con Franz Coriasco in occasione della presentazione del suo libro “Mille Italie. Storie e sorprese del Belpaese nel mondo” (Città Nuova). Modera Benedetta Rinaldi.

(aise) 

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento