Data odierna 21-11-2017

Incredibile! Passano gli anni e in Italia tutto rimane uguale! Per molti italiani e, cosa ancora più grave, per molte italiane, le donne gli stupri “se li vanno a cercare”. Se li cercano perchè vestono...

Voglio fare carriera. Mi faccio stuprare

Incredibile! Passano gli anni e in Italia tutto rimane uguale!

Per molti italiani e, cosa ancora più grave, per molte italiane, le donne gli stupri “se li vanno a cercare”. Se li cercano perchè vestono in maniera trasgressiva, provocante. Ricorderete tutti il caso della bambina di Melito Porto Salvo, in provincia di Reggio Calabria, violentata per anni dal branco. Il paese ha addossato tutte le colpe della violenza alla bambina: “Se l’è cercata”, oppure “Ci dispiace per la famiglia, ma non doveva mettersi in quella situazione” e ancora “Sapevamo che era una ragazza movimentata, una che non sa stare al suo posto”. Anche il parroco Benvenuto Malara: “Purtroppo corre voce che questo non sia un caso isolato. C’è molta prostituzione in paese”.

Quando, qualche giorno fa, si è saputo dello scandalo che ha travolto il famoso produttore cinematografico Weinstein, la “The Weinstein CO”, società che lo stesso produttore ha co-fondato, lo ha licenziato. Weinstein è stato esposto alla gogna mediatica. Nessuno, dicasi nessuno, ha dato della poco di buono a Gwineth Paltrow o ad Angelina Jolie perché non hanno denunciato per tempo l’accaduto. In America, dunque, condanna forte e univoca: chi ha denunciato è stata etichettata come “eroina”.

Non si può certo dire che in Italia vi sia stata la stessa reazione. Per Asia Argento, purtroppo per lei italiana!, che ha voluto confessare la sua terribile esperienza, diverso “trattamento”. Sono stati in tantissimi, sui social e nei salotti televisivi, a condannare la…vittima, ad offenderla con i peggiori, irripetibili aggettivi. L’attrice è stata descritta come una donna pronta a barattare il suo corpo e la sua dignità pur di fare carriera. Capite, in una concezione tutta italiana, l’essere stuprate equivale a “fare carriere”.

Fa davvero effetto vedere come, in Italia, nel 2017, ancora una volta si faccia di tutto per difendere uno strupro.

Non so a voi, ma a me sale un forte senso di repulsione!

Maria Bernasconi

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento