Data odierna 19-01-2018

Domenica 31 gennaio si è tenuto, presso la paritaria Scuola Italiana “Roma” di Algeri (dal micronido al Liceo linguistico), l’incontro con le famiglie per la consegna delle pagelle del primo quadrimestre....

La scuola italiana di Algeri compie 10 anni

Domenica 31 gennaio si è tenuto, presso la paritaria Scuola Italiana “Roma” di Algeri (dal micronido al Liceo linguistico), l’incontro con le famiglie per la consegna delle pagelle del primo quadrimestre. In linea con le programmazioni ministeriali, le attività si sono regolarmente svolte e allievi, famiglie e insegnanti hanno condiviso il primo momento di bilancio dell’anno scolastico 2015/2016.
Il secondo quadrimestre è stato inaugurato, in vista dell’arrivo imminente, da una serie di attività dedicate al Carnevale. Tale festa, infatti, nel timore di venir ogni volta banalizzata e semplicisticamente legata al mero travestimento e all’eccesso consumistico, necessitava di essere oggetto di una più profonda riflessione, a partire dal contesto storico-culturale in cui è nata, anni fa, in epoca romana, quale momento di sovversione sociale. La scuola ha positivamente assolto al compito di indagare il vero significato di tale festività, proponendo per l’occasione letture di racconti popolari (come le bellissime “Fiabe Italiane” tradotte da Italo Calvino) e la realizzazione delle classiche maschere tanto amate dai bambini, senza dimenticare di ricostruire il percorso geografico dei personaggi.
E se Napoli ha il suo Pulcinella, Bergamo il suo Arlecchino e la sua Brighella, gli allievi della Scuola Italiana di Algeri non hanno dimenticato nessuno dei protagonisti della Commedia dell’Arte; non hanno, dunque, dimenticato la propria identità culturale ma, anzi, ne hanno valorizzato la portata ricreando la stessa atmosfera di gioia e divertimento, coronata da buonissimi dolcetti.
Anche quest’anno, con comunicato dell’8 febbraio, la Scuola Italiana “Roma” di Algeri è stata riconfermata nel circuito della Rete Nazionale U.N.E.S.C.O – Italia. Il Progetto, al suo secondo anno, prevede l’introduzione al tema della pace e dei diritti umani e si pone come obiettivo quello di educare alla convivenza e al rispetto delle reciproche differenze.
Il progetto vede coinvolta l’associazione Villagio Toleza – Onlus alla quale è stato devoluto il ricavato raccolto dal mercatino di manufatti natalizi realizzati dagli allievi della scuola, affinché la continuità nella collaborazione contribuisca alla realizzazione degli obiettivi dell’associazione.
Soddisfatto, il Presidente Franco Santellocco ricorda che la Scuola festeggia quest’anno i suoi primi dieci anni di vita e si conferma quale “punto di riferimento per i diversi nuclei familiari temporaneamente ad Algeri per motivi di lavoro, consentendo così alle famiglie di restare unite e vivere insieme questa particolare esperienza”.(aise) 

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento