Data odierna 21-07-2017

Dall’8 al 16 giugno torna l’ITALIAN CONTEMPORARY FILM FESTIVAL. ****************************************************************** È tutto pronto per la sesta edizione dell’Italian Contemporary...

Canada: il meglio del cinema contemporaneo italiano

Dall’8 al 16 giugno torna l’ITALIAN CONTEMPORARY FILM FESTIVAL.

******************************************************************

È tutto pronto per la sesta edizione dell’Italian Contemporary Film Festival (ICFF), la kermesse organizzata dal giornalista Rai Cristiano de Florentiis, che, dall’8 al 16 giugno, porterà in Canada il meglio del cinema contemporaneo tricolore. L’inaugurazione, in pompa magna, della rassegna si terrà l’8 giugno, appunto, nella prestigiosa cornice del Ricarda’s Queen Richmond Centre, mentre il sipario calerà al The Ritz Carlton Hotel, sempre a Toronto.

Alla conferenza stampa di presentazione, che si è tenuta lunedì 8 maggio, l’ospite d’onore è stato l’attore statunitense Matthew Modine, intervenuto per presentare il film di cui è protagonista – “Come diventare grandi nonostante i genitori” – in programma nel Festival per gli studenti, denominato ICFF Junior, in collaborazione col Giffoni Film Festival di Salerno. Nove film in lingua originale (italiano, francese, spagnolo, portoghese e tagalog) con sottotitoli in inglese. In tutto 135 proiezioni, corti e lungometraggi, con dozzine di anteprime in Nord America. In nove giorni – dall’8 al 16 giugno 2017 – le diverse pellicole saranno proiettate a Toronto, Vaughan, Hamilton, Montréal, Quebec City e, per la prima volta, anche a Vancouver, offrendo al pubblico una vasta scelta di prospettive cinematografiche sul cinema italiano di oggi.
A Montréal, in particolare, i film selezionati andranno in scena al Cinematheque Quebecoise (335 Boul de Maisonneuve Est) ed alla Casa d’Italia (505 Jean Talon St Est), mentre gli appassionati a Québec city dovranno recarsi al Cinéma Cartier (1019 Avenue Cartier).
Qualche anticipazione: “Veloce come il vento”, “Fraulein – Una fiaba d’inverno”, “Indivisibili”, “La pazza gioia”, “Le confessioni“, “Piuma” al Cinematheque Quebecoise; “In guerra per amore”, “La pazza gioia”, “Qualcosa di nuovo” e “L’ora legale” alla Casa d’Italia. Nelle prossime edizioni pubblicheremo l’elenco completo con gli orari definitivi.
“Siamo entusiasti di poter offrire sempre più film ad un pubblico in crescita, in un numero record di città del Paese”, ha dichiarato il direttore artistico Cristiano de Florentiis, che poi ha aggiunto: “La competizione di quest’anno prevede un assortimento di produzioni cinematografiche impressionante e punterà i riflettori anche su cortometraggi di giovani registi italo-canadesi”.
In onore del 150º anniversario della federazione canadese, infatti, quest’anno il Festival ha previsto la sezione “From Bello to Beautiful: The Art and Impact of Italian-Canadian Cinema”: 7 giorni di accesso libero, dal 9 al 15 giugno, per scoprire pellicole opera di italocanadesi e celebrarne l’impatto sull’industria cinematografica nazionale.
Eccezionale anche il ‘parterre’ di personalità famose: se nelle scorse edizioni il Festival ha accolto artisti del calibro di Claudia Cardinale, Roberto Benigni, Carlo Verdone, Checco Zalone e Raoul Bova, quest’anno il superospite sarà l’attore Christian De Sica, figlio del leggendario regista e due Premi Oscar Vittorio De Sica; oltre a registi e produttori come Giancarlo Giannini e Franco Nero.

Di Vittorio Giordano per “Cittadino canadese

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento